Installare e provare Android Jelly Bean su PC

 Articolo letto 1187 volte 

Ormai Android è un sistema operativo molto diffuso che non necessita di presentazioni. In questa guida verrà spiegato come provarlo o installarlo su un PC. La versione presa in considerazione è la Jelly Bean 4.2 del progetto Android-x86 che ha come obbiettivo il porting di Android su piattaforma x86. Se volete provare l’ultima versione del sistema più diffuso per smartphone e tablet oppure volete utilizzare il vostro vecchio pc come media player continuate a leggere la guida.

Quello che vi serve è una pen drive da almeno 1 giga, l’immagine ISO del sistema (scaricabile qui) ed il programma UNetBootIn. Avviate quest’ultimo programma e selezionare Immagine ISO. Cliccare quindi sui … e selezionare il file ISO scaricato in precedenza mentre in tipo selezioneremo Unità USB accertandosi che l’unità sia quella associata alla vostra pen drive. Cliccare OK per avviare il processo di trasferimento della ISO alla pen drive.

UNetBootInL’immagine ISO può anche essere masterizzata su un CD o DVD tramite un programma di masterizzazione o tramite l’applicazione nativa su Windows 7 e superiori.

Riavviare il sistema in cui provare il sistema avendo cura di selezionare il boot da pen drive (in genere F2, F8 o ESC all’avvio del sistema oppure consultare il manuale della propria scheda madre). Vi verrà chiesto se eseguire il sistema in modalità live, senza modifiche al sistema, o installarlo. Per il momento selezionare la prima opzione.

Esecuzione Android x86I vostri dispositivi dovrebbero essere riconosciuti tutti fatta eccezione per la scheda ethernet per cui dovrete necessariamente utilizzare la rete wi-fi.

Una volta testato il funzionamento sul vostro hardware, potrete decidere di installare il sistema sul vostro pc, selezionando l’apposita voce e seguendo le istruzioni fornite. L’installazione richiede buone conoscenze dei programmi per il partizionamento dei dischi. Maggiori dettagli sono su richiesta.

Questa versione, a differenza della precedente 4.0 introduce notevoli migliorie per i tablet e quindi rende l’esperienza d’uso sicuramente più piacevole anche per i pc.

 

 

 

 Articolo letto 1187 volte